In offerta!

COERCIZIONE E DISAGIO PSICHICO-LA CONTENZIONE TRA DIGNITA’ E SICUREZZA

14,25

Cosa è cambiato nella prassi psichiatrica e nel ricorso alle misure coercitive a quarant’anni dall’introduzione della Legge 180? Quali sono gli aspetti legali e i profili etici di queste pratiche e che impatto hanno sulla relazione terapeutica? Per rispondere a questi interrogativi gli autori hanno intrapreso un percorso nei Servizi Psichiatrici di Diagnosi e Cura (SPDC), coniugando l’analisi teorica alla ricerca sul campo.

Descrizione

Anno Pubblicazione: 2018

Editore: IL PENSIERO SCIENTIFICO EDITORE

Autori: Menegatto, Zamperini

ISBN: 9788849006292

Cosa è cambiato nella prassi psichiatrica e nel ricorso alle misure coercitive a quarant’anni dall’introduzione della Legge 180? Quali sono gli aspetti legali e i profili etici di queste pratiche e che impatto hanno sulla relazione terapeutica? Per rispondere a questi interrogativi gli autori hanno intrapreso un percorso nei Servizi Psichiatrici di Diagnosi e Cura (SPDC), coniugando l’analisi teorica alla ricerca sul campo. La loro attenzione è stata catturata in particolare dalla massima forma di custodia privativa della libertà individuale, la contenzione meccanica, e dall’ operato di quei professionisti sanitari che concretamente sono chiamati a praticarla: gli infermieri. Un testo esaustivo, ricco di testimonianze, rivolto a infermieri, psichiatri, medici di medicina generale, psicologi e operatori dei servizi sociali, orientato verso la creazione di una nuova prospettiva organizzativa per il superamento della contenzione.

 

 

 

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “COERCIZIONE E DISAGIO PSICHICO-LA CONTENZIONE TRA DIGNITA’ E SICUREZZA”