I PRIMI 10 FONDAMENTALI PER L’OSTEOPATIA-L’INDAGINE DIFFERENZIALE PER UN TRATTAMENTO PIU’ SICURO

Descrizione

Anno Pubblicazione: 2020

Editore: PICCIN NUOVA LIBRARIA

Autori: S. Rigalza, M. Garavaglia

ISBN: 9788829930647

Sin dai primi anni di studio in Medicina e Chirurgia io come la grande maggioranza degli studenti universitari cercavamo e non con poche difficoltà, come prezioso supporto allo studio, manuali o libri che concentrassero in forma logica e comprensibile, più di quanto non lo fossero gli “ufficiali libri di testo”, la medicina clinica, la semeiotica in tutte le sue molteplici applicazioni specialistiche. Alcuni di questi manuali a dire il vero si trovavano, ma la loro ricerca era alquanto difficoltosa e solamente in rari casi qualche compagno di studi, parente di Medico, ne poteva reperire una copia, nella maggior parte dei casi “volumi omaggio” di ormai scomparse case farmaceutiche, dispensandola come fosse una rarità da collezione… oggi di fatto lo sono.
L’esigenza di una sistematizzazione più completa nasceva dalla necessità che dopo le cliniche avremmo tutti dovuto affrontare: tutte le materie studiate avrebbero trovato di lì a poco l’unità necessaria ed obbligata nel momento tanto atteso dell’Esame di Stato che avrebbe conferito l’abilitazione alla Professione di Medico Chirurgo.
Leggendo questo manuale, apprezzandone caratteristiche ed ambizioni, si riscontra tutto ciò che un professionista, osteopata o terapista manuale che sia, ha necessità di sapere e di organizzare nella sua pratica quotidiana ambulatoriale.
Anche per chi abbia già acquisito conoscenze cliniche e di diagnostica differenziale, per percorsi di studio precedenti, in questo manuale si trovano elementi di valutazione così sistematici e così ben esemplificati e discussi che sarebbe inopportuno restringere il suo ruolo all’ambito della “Terapia Manuale” o della “Osteopatia”.
In questo manuale non si trovano infatti soltanto test di valutazione/esclusione vascolare, neurologica in particolar modo per gli Osteopati ma anche una serie di fondamentali red e yellow flags che permettono di definire e delimitare l’ambito di intervento dell’osteopata e soprattutto di chiarire ciò che personalmente ritengo più importante del semplice trattare che è il sapere “quando” farlo, se e “come” farlo ed anche le modalità con cui eventualmente inviare il paziente, qualora si riscontrassero segnali specifici di controindicazione relativa o assoluta, ad uno specialista per le cure e gli accertamenti del caso.
Grazie agli autori di questo manuale, unico nel suo genere, avremo un valido e per nulla scontato aiuto nell’ottica di quella integrazione di cui da anni mi faccio promotore e che qui trovo più che degnamente espressa

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “I PRIMI 10 FONDAMENTALI PER L’OSTEOPATIA-L’INDAGINE DIFFERENZIALE PER UN TRATTAMENTO PIU’ SICURO”