In offerta!

LA RADIOPROTEZIONE IN RADIOLOGIA

20,90

I raggi X vennero scoperti accidentalmente nel 1895 dal fisico tedesco Wilhelm Conrad Roentgen, nel corso delle sue ricerche sui raggi catodici. Egli notò che malgrado il tubo a vuoto in cui produceva la scarica elettrica fosse coperto da un pesante panno nero, uno schermo fluorescente di carta di platinocianuro di bario posto casualmente in prossimità dell’ apparato, emetteva luce fluorescente a ogni scarica.

Categorie: ,

Descrizione

Anno Pubblicazione: 2010

Editore: IDELSON-GNCOCCHI

Autori: Di Cesare, Gallicchi, Midiri

ISBN: 9788879472259

I raggi X vennero scoperti accidentalmente nel 1895 dal fisico tedesco Wilhelm Conrad Roentgen, nel corso delle sue ricerche sui raggi catodici. Egli notò che malgrado il tubo a vuoto in cui produceva la scarica elettrica fosse coperto da un pesante panno nero, uno schermo fluorescente di carta di platinocianuro di bario posto casualmente in prossimità dell’ apparato, emetteva luce fluorescente a ogni scarica. Roentgen ipotizzò e verificò che la fluorescenza era dovuta a una radiazione invisibile ancora più penetrante della radiazione ultravioletta che chiamò raggi X, alludendo alla loro natura ignota.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “LA RADIOPROTEZIONE IN RADIOLOGIA”